/Social Media

Ci sono segreti per avere successo automatico sui social media?

In quanto agenzia di marketing che opera molto sui social, per noi di Publikendi sarebbe magnifico poter replicare con un netto “Sì” a questa domanda. Purtroppo, la risposta più corretta gravita tra il “Nì” e il “No” vero e proprio.

Su questi canali, infatti, si può operare con successo quando si seguono determinati standard, ma a meno che tu non sia una pop star, un attore o comunque qualcuno già famoso di suo, la crescita dei profili necessiterà di una serie di macro-elementi:

Vediamoli ognuna di queste in dettaglio.

La prima, lo studio e la pianificazione. Sono uno la conseguenza dell’altro. Spesso il titolare di un’attività da per scontate tantissime azioni che compie meccanicamente ogni giorno da anni, che invece potrebbero diventare degli ottimi cavalli di battaglia da sfruttare su Facebook o Instagram.

Innanzitutto, bisogna selezionare le macro-aree in cui declineremo i nostri messaggi, che per chiameremo d’ora in poi “Filoni Comunicativi”. Ad esempio, alcune idee che potrebbero essere riadattate alla tua azienda:

Una volta individuati i nostri filoni comunicativi, li andremo a posizionare in un calendario editoriale, ovvero un sistema di programmazione delle pubblicazioni. Di solito consigliamo di stabilire una media di almeno tre post a settimana. Ad esempio:

Settimana 1
Lunedì: aforisma
Mercoledì: consiglio pratico
Venerdì: membro del team

Settimana 2
Lunedì: recensione
Mercoledì: errori comuni
Venerdì spiegazione di un servizio

Questo ci porta direttamente a lavorare sul secondo elemento: la costanza! I social network, Facebook in primis, premiano chi pubblica con regolarità. Non esiste nulla di più triste di vedere un profilo abbandonato a se stesso, come fosse un cimitero degli elefanti.

La necessità di curare i propri canali con costanza apre all’ultimo, più importante passaggio: il tempo. Servono ore di lavoro a settimana per organizzare una programmazione efficace tra scrittura, creazione delle grafiche coordinate, caricamento sui social e monitoraggio dei risultati, per capire se bisogna spingere ulteriormente oppure correggere il tiro.

Per questo motivo diciamo sempre che il social media management non si può improvvisare, e di regola i nostri clienti decidono di affidarci in toto questa parte, oppure ci chiedono di formare una loro risorsa interna per curare questo aspetto vitale della comunicazione aziendale.

Affronteremo in maggior dettaglio alcuni degli elementi che abbiamo solo accennato in questo pezzo in futuri articoli. Seguici iscrivendoti alla nostra newsletter per non perdere i nostri approfondimenti sul grande universo del marketing.

Maura Cappai